Halloween

Probabilmente in Italia abbiamo una tradizione che prende poco sul serio la festa di Halloween. In America, invece, pare si spendano ogni anno due milioni e mezzo di dollari in costumi, addobbi e feste per il 31 ottobre!

Guarda ad esempio queste incredibili luminarie, proiettate direttamente sulle mura di casa…
https://www.youtube.com/watch?v=ZhhsWoxokRY

Inoltre, per i meno impressionabili, vogliamo parlare degli ologrammi-fantasma??!?

Ma facciamo un po’ gli storici, che come sempre fa figo e non impegna: sai qual è l’origine di Halloween?
La festa di Halloween, come non tutti sanno, non nasce in America! Ha origini antichissime provenienti dal popolo celtico: questa festa corrisponde a Samhain, il capodanno celtico.
Il popolo irlandese, migrando per una terribile carestia, ha portato con sé negli Stati Uniti le sue tradizioni, dove però hanno un po’ perso i significati religiosi e rituali, diventando occasione per divertirsi ed organizzare costosi e allegri festeggiamenti (e questo lo avevamo già intuito guardando i video).


Perché i fantasmi
?
L’avvento del Cristianesimo non ha del tutto cancellato queste festività, ma in molti casi ne ha scombussolato i significati.
Le tradizioni celtiche sono sempre legate alla natura ed al suo corso naturale: durante la stagione invernale la vita sembra tacere, mentre in realtà si rinnova sotto terra. Per questo Samhain parla di rinascita, di tenebre e luce che si incontrano e danno speranze per un anno nuovo felice e prosperoso.
Il “sotto terra” è anche il luogo in cui riposano i morti: da qui l’accostamento Samhain / culto dei morti.
I Celti credevano che alla vigilia di ogni nuovo anno, cioè il 31 ottobre, le forze degli spiriti potessero unirsi al mondo dei viventi, provocando in questo modo il dissolvimento temporaneo delle leggi del tempo e dello spazio, permettendo agli spiriti erranti di vagare indisturbati sulla Terra. Samhain era, dunque, una celebrazione che univa la paura della morte e degli spiriti all’allegria dei festeggiamenti per la fine del vecchio anno. Durante la notte del 31 ottobre ci si riuniva in boschi e colline per la cerimonia dell’accensione del Fuoco Sacro e venivano effettuati sacrifici animali. Vestiti con maschere grottesche, i Celti tornavano al villaggio, facendosi luce con lanterne costituite da cipolle intagliate al cui interno erano poste le braci del Fuoco Sacro. Dopo questi riti i Celti festeggiavano per 3 giorni, mascherandosi con le pelli degli animali uccisi per spaventare gli spiriti. In Irlanda si diffuse l’usanza di accendere torce e fiaccole (che con vari passaggi durante la tradizione, oggi sono le classiche zucche intagliate ed illuminate) e di lasciare cibo e latte per le anime dei defunti che avrebbero reso visita ai propri familiari, affinché potessero rifocillarsi e decidessero di non fare scherzi ai viventi.

Capiamo che non a tutti possano piacere storie di fantasmi e rituali… Per lasciarti con un pensiero sempre positivo, eccoti dei sobri animali pronti per andare a spassarsela la notte di Halloween!
https://www.youtube.com/watch?v=OdM0Jg4PIHQ


Felice Halloween!

facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *