181_SHD_ON-643x1000

Quanto amiamo leggere!

E’ più o meno dall’età dei sei anni che lo facciamo. Si inizia con il nostro nome, quello di mamma e papà, i titoli dei cartoni animati, le insegne dei negozi, i primi libri a scuola, e poi non si finisce più. In ogni angolo della nostra vita, su qualsiasi cosa poniamo lo sguardo, c’è sempre qualcosa da leggere.

I preistorici leggevano i segni incisi o dipinti sulle pareti delle loro caverne, gli egizi leggevano i geroglifici sui muri delle loro imponenti piramidi e sulle tombe, mentre noi leggiamo sui libri oppure online.

Nonostante viviamo in un’era altamente tecnologica e informatica, dove privilegiamo181_SHD_ON-643x1000 le chat alle lettere e i messaggi alle telefonate, credo che niente di tutto questo possa sostituire il piacere di tenere tra le proprie mani un bel libro stampato o un quotidiano che ci macchia le dita. L’odore della carta, il fruscio delle pagine ogni qualvolta le giriamo e tutti i segni che possiamo fargli per renderlo un pò più nostro, come le classiche “orecchie”, gli scarabocchi e gli appunti, rendono il libro qualcosa di unico e vissuto, un amico che ci tiene compagnia e che impariamo a conoscere pagina dopo pagina.

Certo, leggere libri online è la conquista della comodità e della leggerezza, perchè ci permette di mettere nella borsetta un’intera enciclopedia di soli 300 grammi, eppure, quando riceviamo una lettera, una vera lettera scritta a mano da un nostro amico, o quando entriamo in una libreria con dei veri libri che ci aspettano, i nostri occhi brillano di più.

Progresso o romanticismo? Antico o moderno? La vita corre in fretta, cambia e si evolve, e le opinioni sul tema, sono giustamente contrastanti. Sfogliate un libro, leggete le news online e dite la vostra, a quale squadra appartenete?

 

 

facebooktwittergoogle_plus

2 thoughts on “L’arte di saper leggere

  1. Sicuramente i bravi lettori preferiscono la classica carta alle nuove tecnologie poiché anche solo facendo il semplice gesto di girare le pagine si puó non solo sentire il profumo dell’inchiostro ma anche il profumo della storia stessa e prenderne parte al meglio !!
    Per quanto mi riguarda vincerà sempre la carta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *